Skip links
Published on: Digitalizzazione documenti

Francesca Guatteri, la mamma influencer che ha scelto Kipy per la sua quotidianità

Francesca Guatteri, su Instagram "Vivere per Raccontarla", è una mamma di due bambine con esigenze sanitarie particolari. Ecco come Kipy le è di grande aiuto nella gestione della sua famiglia e come, a suo parere, questa app è in generale utile alle mamme.

Nata a Caracas, in Venezuela, da genitori italiani, ha vissuto i primi anni della sua vita a Margarita, un’isoletta tropicale meravigliosa. Oggi vive in Italia, è mamma di due gemelline che purtroppo soffrono di diabete mellito; condizione che comporta una gestione attenta della loro quotidianità e delle loro esigenze, soprattutto a scuola e in occasione di accertamenti clinici. Francesca ha trovato in Kipy un’alleata nell’organizzazione della sua vita da mamma. Ci racconta qui la sua esperienza.

francesca guatteri vivere per raccontarlaDue chiacchiere con Francesca Guattieri, di “Vivere per Raccontarla”

Grazie per questo invito e per avermi permesso di conoscere Kipy. Sono bastati realmente pochi giorni di utilizzo per capirne le tante potenzialità e per semplificare notevolmente dal punto di vista organizzativo giornate di per sé già complicate

Avere i documenti a portata di mano per sé e per la famiglia è importante: ti è mai capitato di dimenticarli a casa proprio quando sono davvero necessari? 

Oooh sì che è importante e, ovviamente, mi è capitato! Avere i documenti a portata di mano è fondamentale, soprattutto per noi che almeno una volta al mese siamo in ospedale per i controlli delle bambine. Capita spessissimo, infatti, che io inizi a mettermi in coda fuori dello studio medico con una delle bimbe e che mio marito, per ottimizzare i tempi, attraversi l’ospedale per andare a fare l’accettazione e, una volta arrivato il suo turno, scopra di non avere con sé la tessera sanitaria o la carta d’identità. Prima di Kipy questo comportava, oltre che un grande nervosismo, una notevole perdita di tempo. Ora che abbiamo salvato tutto su Kipy possiamo condividere facilmente i documenti e tutte queste situazioni si sono semplificate notevolmente.

Kipy è la nuova app per organizzare i documenti, ricevere notifiche sulle scadenze e tenere a portata di mano tutto quello che serve. Come la stai utilizzando nella tua quotidianità?

La prima cosa che ho fatto appena scaricata Kipy è stato iniziare a scansionare e caricare documenti per capirne il funzionamento. Devo dire che è molto semplice ed intuitiva e, quindi, non ho avuto bisogno di molto tempo.

Qual è la prima cosa che hai notato dopo averla installata? C’erano scadenze che non avevi sotto mano e per cui ti è stato utile ricevere subito la notifica?

La sto utilizzando, e tanto. E così mio marito: ha iniziato anche lui ad usarla e si trova molto bene (lo dico perché avere anche un punto di vista maschile non è male). La comodità è davvero tangibile anche perché, oltre a permetterci di conservare e condividere i documenti in sicurezza, è in grado di allertarci anche in prossimità delle scadenze e questo è un aspetto geniale. In passato, per esempio, mi è successo di perdere un volo aereo perché non mi ero accorta della scadenza della carta d’identità. A maggior ragione con i documenti delle bambine, che hanno una durata inferiore alla nostra e che si utilizzano meno, è una bella opportunità. Kipy ti avvisa per tempo, permettendoti di correre ai ripari in anticipo e di evitare brutte sorprese.

Come utilizzi i tag per la gestione dei documenti delle tue bambine? Quali sono i documenti che secondo te una mamma deve tenere a portata di mano?

Io non ne ho ancora inseriti molti di tag. Ho segnato documenti, ospedale, tampone, andando più che altro per macroaree. Documenti direi carta di identità e tessera sanitaria. Gli stessi che servono a noi adulti, d’altronde. Nel nostro caso ho scansionato anche il certificato rilasciato dall’ospedale per poter viaggiare e volare senza avere problemi con i presidi medici (aghi, penne di insulina,…) Che sono a tutti gli effetti farmaci salvavita e, quindi, di vitale importanza per Vittoria (per ora solo una delle due ha sviluppato la patologia, ma sappiamo che a Giulia verrà afrancesca guatteri e kipy breve e per il momento, pur non essendo lei ancora sotto terapia, dobbiamo comunque sottoporci a visite preventive frequenti) . Diabete a parte, però, mai come in questo periodo risulta fondamentale poter registrare sia le comunicazioni di ATS che i tanti risultati dei tamponi, a maggior ragione per chi ha figli.

La condivisione dei documenti: marito, maestre, baby sitter, centri estivi in occasione di un viaggio scolastico… Puoi fare qualche esempio di casi concreti in cui ritieni utile Kipy per la condivisione di documenti dei bambini?

Per noi è stato fondamentale poter condividere i documenti tra genitori. Per lavoro viaggio frequentemente e tra me e mio marito sono io quella che tiene nel portafoglio i documenti delle bambine (ma anche i passaporti di tutti, i libretti dell’auto e della moto, le impegnative…). Spesso mi sono domandata come funzioni in famiglie con genitori separati e credo che, soprattutto in casi del genere, la condivisione dei documenti risulti più che mai fondamentale.